Contemporaneo

Recensione – “BLOCCATO CON TE” di Jay Northcote

TITOLO: Bloccato con te
TITOLO ORIGINALE: Stuck with you
AUTORE: Jay Northcote
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
GENERE: QLGBT Contemporaneo
SERIE: Stand Alone
FORMATO: E-book
DATA DI USCITA: 11 novembre 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Due colleghi in conflitto bloccati assieme a Natale; gli opposti si attrarranno, alla fine?
Patrick è single da quando ha rotto con il suo ex traditore quasi un anno prima. Il Natale è alle
porte, e lui si è rassegnato a trascorrerlo da solo con i ricordi di tempi più felici come unica
compagnia. Quando un viaggio d’affari con un collega finisce con loro due bloccati nel Lake
District, a causa di una forte nevicata, sembra che avrà compagnia per Natale, dopotutto. Peccato
che il suo compagno di viaggio sia Kyle, che è innegabilmente attraente, ma irritante da morire.
Consapevole della riluttante ammirazione di Patrick, Kyle si crogiola in quell’attenzione,
anche se Patrick non è il tipo di uomo che di norma gli interesserebbe. Avverso alle relazioni dopo
essere stato ferito in passato, si gode il sesso occasionale, ma ha rinunciato a cercare qualcosa di più
significativo.
Quando si ritrovano bloccati insieme, il loro antagonismo non fa che aumentare, assieme alla
dose di tensione sessuale, fino a che il tutto non si incendia. Quella che inizia come un’avventura
natalizia presto sembra qualcosa di speciale; ma quel loro esitante legame si scioglierà assieme alla
neve? Se vogliono una possibilità di trovare la felicità insieme, dovranno mettere da parte le loro
divergenze e imparare a fidarsi l’uno dell’altro.
Contiene: da nemici ad amanti, lotta a palle di neve, battibecchi, sculacciate, un simpatico
cane, una vecchia signora saggia, del vischio e un lieto fine (ovviamente).


RECENSIONE

Un giorno alla volta. Tenendosi stretti si baciarono nella luce che svaniva,m con il canto dell’allodola lassù in alto.

In “Bloccato con te” cominciamo a respirare il profumo del Natale, la sua magia e la melodia agrodolce delle storie ambientate in questa atmosfera. Jay Northcote ci racconta la storia di due uomini diametralmente opposti caratterialmente, diversi in gusti e atteggiamenti, scelte e modi di rapportarsi agli altri. Sono però molto più simili di quanto possano mai sospettare, entrambi hanno subito un dolore che li ha spinti a muoversi nella vita con riservatezza, uno, e spregiudicatezza, l’altro. Li conosciamo in conflitto perenne, infastiditi dagli atteggiamenti e dai giudizi superficiali. Li vediamo battibeccare e irritarsi per i comportamenti provocatori o condiscendenti. Entrambi mostrano al mondo una maschere, un’apparenza che serve a proteggere quel senso di solitudine e incertezza, fragilità e insicurezza, che custodiscono gelosamente nella loro anima.

Una casualità, il brutto tempo, o il fato, li vedrà vittime di un imprevisto proprio alla viglia del Natale. Un guasto e una tormenta di neve li sorprenderà a dover condividere i giorni di una festa magica sperduti in un paesino sommerso dalla neve. Le loro interazioni non sono semplici o prive di tensioni, recriminazioni o accuse più o meno velate. L’attrazione che provano è elettrica e incalzante, un’alchimia che diviene sempre più obnubilante e intossicante. 

Kyle è uno “stronzetto” arrogante, bizzoso e indisponente, nasconde sotto a un’apparente sicurezza una fragilità struggente. Ha deciso di viere la sua vita senza legami, non vuole più ritrovarsi usato e ferito, preferisce divertirsi senza impegno evitando qualsiasi interazione emotiva o affettiva. Patrick, contrariamente, cerca un legame che sia anche fiducia e connessione, un rapporto costruito sull’onestà e su un sentimento vero e sincero. Assistere alle loro frizzanti interazioni ci permette di sorridere anche se in alcuni momenti percepiamo il dolore delle loro ferite e la paura ad affrontare nuovamente il rischio di affidarsi all’onestà di un altro uomo.

Jay Northcote ci parla di anime ferite e titubanti, incerte ma esplosive. Ci trascina in una vicenda leggera e dolcemente struggente che ci regala attimi di erotismo piccante arricchito da un sensuale kink vissuto con semplicità e leggerezza, sdrammatizzazione e voglia di sperimentare. “Bloccato con te” è una storia leggera e immediata, ironicamente pungente e scoppiettante che si ammanta di bianco e magia. Consigliato.

Classificazione: 4 su 5.

Copia ARC fornita dall’autore


JAY NORTCHOTE – AMAZON

Jay Nortchote