Fantasy

Recensione – “LE CRONACHE DI OAKSAGE TOWN” di Alessandro Stringhini – Horti di Giano

Titolo: Le Cronache di Oaksage Town
Autore: Alessandro Stringhini
Genere: Young Fantasy
Casa Editrice: Horti di Giano
Lunghezza: 203 pagine
Prezzo: Cartaceo €14,25
Data di pubblicazione: 8 Ottobre 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Cinque adolescenti dalle vite complicate, incatenati nei propri problemi ai loro occhi insormontabili, si ritrovano nella biblioteca di Oaksage Town, la cittadina in cui sono cresciuti. Mentre una neve incessante incatena la città nella morsa del gelo, il loro destino è legato alla sparizione di un professore della scuola che frequentano. Sarà l’essenza stessa della biblioteca a condurli in un’intricata avventura più grande di loro, tra creature fantastiche e personaggi delle fiabe e delle leggende appartenenti al folklore e alla tradizione popolare. Alessandro Stringhini ha dato forma a un amalgama di vicende che tengono il ritmo sempre alto, tra magia e combattimenti, alla ricerca di un passato che gli stessi protagonisti ignorano, ma che saprà dimostrarsi una chiave importante per aprire le porte oltre le quali verranno condotti, nel bene e nel male, verso la sorte che li attende.


RECENSIONE

“Finalmente ci siete tutti e cinque. È giunta l’ora. Vi prego, seguitemi.”

Dopo un’introduzione approfondita dei cinque protagonisti della nostra avventura è con le parole sopracitate che l’autore, Alessandro Stringhini, ci introduce nel vivo della vicenda. Ci racconta una storia fantasy young che però riesce ad affascinare anche lettori più adulti, trasportandoli in un mondo fantastico, una libreria che si snoda in tutto il mondo e che custodisce segreti e libri dimenticati. Un mondo in cui l’impossibile diviene possibile e dove ogni sfrenato picco di immaginazione acquisisce concretezza e plausibilità popolandosi di miti e leggende, credenze e creature meravigliose.

I nostri cinque protagonisti sono chiamati a calarsi in un labirinto di stanze e corridoi, ad affrontare pericoli e insidie che tenteranno di sbarrarne il cammino. Dovranno combattere contro forze oscure, antiche divinità e streghe malefiche, ma ancor più dovranno combattere contro se stessi e calarsi in profondità nel loro animo per scoprire le verità che non sapevano di celare. Molte sono le sfide ardue, ma certamente le più pericolose sono chiuse nel profondo delle loro menti e nei cuori. Li vedremo bisticciare, sostenersi e perdersi, ognuno di loro dovrà scoprire la propria forza e mutare per la salvezza di tutti.

“Dovremmo capire che non siamo soli al mondo e che a volte a vincere sono gli altri.”

Cinque adolescenti, cinque vite e personalità diverse, cinque menti e cinque spiriti che solo uniti potranno sperare di riuscire  a vincere contro l’oscurità e il male che vuole distruggere ogni cosa, e che vuole dilagare nel mondo tra incubi e orrore. Un’antica profezia li mette in guardia, un tradimento e una morte per mano amica dovranno affrontare, un memento che li annichilisce e destabilizza ma che deve essere vissuta e compiuta.

Alessandro Stringhini, tra miti e magia, ci racconta una storia sull’amicizia e la fiducia, la scoperta e la consapevolezza di sé. Ci parla di dolore e incertezze in un’età difficile e fragile, un’età in cui si muovono i primi passi verso il proprio futuro e si gettano le basi di ciò che si diverrà. Attraverso uno stile semplice e lineare, lo svolgimento scorre senza superflui abbellimenti stilistici, una scelta che dona alla storia immediatezza e chiarezza. 

“Le Cronache di Oaksage Town” è un libro che consiglio a tutti gli amanti del fantasy, una storia che ci insegna che non sempre si può vincere, l’importante è lottare con ogni forza, tentare e provare senza remore. Mi piacerebbe poterne leggere un seguito perché ritengo che ci sia ancora molto da raccontare sui suoi personaggi e sul futuro di ciò che si è innescato tra le sue pagine.

“Ohana vuol dire famiglia. Famiglia vuol dire che nessuno viene mai abbandonato.” 

Classificazione: 4 su 5.

Copia ARC fornita dalla CE