Contemporaneo

Recensione in Anteprima – “SAKURA MOTEL” di Maggie Solomon & L.R. Jackson

Titolo: Sakura Motel
Autore: Maggie Solomon & L.R. Jackson
Genere: Contemporaneo – Erotico
Casa Editrice: Self Publishing
Prezzo: Ebook €2,99 – Anche in KU
Data di pubblicazione: 31 Luglio 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Cameron sta finalmente per lasciare l’odiata Florida e tornare in Illinois. Certo, partire non è facile: ha appena divorziato, il suo conto è a secco, e ad aspettarlo c’è una sorella che conosce appena. Vuole solo arrivare senza problemi a destinazione, ma i suoi piani vanno a rotoli quando investe Adam, uno studente in vacanza.
Adam è nei guai: dopo un weekend che lo ha lasciato al verde, coglie l’occasione al volo e convince Cameron a dargli un passaggio fino a casa.

Adam è sexy, sfacciato, tutto ciò che Cameron non ha mai avuto il coraggio di essere. Durante il loro disastroso viaggio, fatto di motel, fughe e fiori di ciliegio, il ragazzo lo trascina con sé in un mondo nuovo, per fargli riscoprire la gioia di una vita senza rimpianti.

ROMANZO BREVE, ROMANCE M/M, road trip, age gap 13.
WARNING: linguaggio esplicito, scene di sesso esplicite, parto.


RECENSIONE

E dopo averti usato per bene butteranno quello che resta e passeranno a qualcosa di meglio.

Maggie Solomon e L.R. Jackson ci raccontano una storia più morbida delle precedenti, una vicenda che conserva però la peculiarità del loro stile narrativo, un’originalità che le distingue e contraddistingue. Uno stile schietto e graffiante arricchito di pungente ironia e struggente commozione. Nessun artificio roseo o romanzato abbellisce inutilmente il dipanarsi degli eventi, uno scorrere che riesce ad incantarci tra sensualità ed esasperato erotismo, tenerezza e paura di lasciarsi avvincere dalla passione e dagli eventi. All’interno di “Sakura Motel” i protagonisti hanno alcune caratteristiche specifiche che evolvono e mutano, che si liberano per vivere al di là di ogni schema, reticenza e ansia condite con sarcasmo e spensieratezza.

“Sakura Motel” è una storia quasi bizzarramente folle, briosa e frizzante, una vicenda che maschera una profondità che emerge lentamente e inesorabilmente. Scopriamo le fragilità di Cameron, il suo sentirsi perso in una vita che non conosce più e che forse non ha mai vissuto con consapevolezza. Travolgere Adam sarà l’evento che ribalterà ogni sua certezza schiudendo la sua anima ad una vita che, in fondo, non aveva mai vissuto pienamente. I desideri nascosti e i doveri auto-imposti si scontrano in una battaglia in cui volontà e istinto, desiderio e concretezza, dovranno trovare un punto di incontro, dovranno creare quell’equilibrio per cui la vita vale ogni sforzo e fatica per essere vissuta.

“Ci sono stati momenti in cui mi sono smarrito, ho perso il controllo della situazione. È stato spaventoso, dico davvero, eppure non mi pento di niente. Sono felice di essermi perso.”

Un solo punto di vista ci è dato conoscere lungo tutto lo sviluppo, una visione che però riesce a dare concretezza e corpo alla bellezza di Adam, una bellezza spirituale e d’animo che ne fanno un giovane dolcissimo e vitale, un ragazzo che nasconde dolori e delusioni dietro ad una facciata solare e ricca di gioia di vivere. Sarà capace Cam di scendere a patti con se stesso o si negherà ogni possibilità di dare una svolta alla sua vita e renderla finalmente degna di essere vissuta? Sarà capace di capire il dono meraviglioso che il fato ha posto sul suo cammino o precipiterà nella commiserazione e nel rimpianto?

Non ti ho dimenticato. Mi manchi.

“Sakura Motel” è una storia dolcemente pungente e ironicamente struggente. Una vicenda da non perdere per assaporare e sognare un po’ con Cameron e Adam. Da  non perdere.


Classificazione: 4.5 su 5.

Copia Arc fornita dalle autrici

                               RECENSIONE         RECENSIONE