Contemporaneo

Recensione – “ONLY LOVE” di Garrett Leigh – Quixote Edizioni

TITOLO: Only Love – Edizione Italiana
TITOLO ORIGINALE: Only Love
AUTRICE: Garrett Leigh
TRADUZIONE: Mirta Augusto
SERIE: Stand Alone
GENERE: QLGBT Contemporaneo
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo
PAGINE: 398
PREZZO: €4,49 (e-book) su Amazon, Kobo,
iTunes, Google Play, Store QE
DATA DI USCITA: 6 luglio 2020

ACQUISTA

QUIXOTE

SINOSSI

La diagnosi di una malattia cronica allo stomaco non lascia altra scelta, al trentaduenne Sergente Jed Cooper,
se non quella di porre fine alla sua carriera nell’Esercito.
Durante un’imboscata finita in tragedia, sulle strade polverose di Kirkuk, la sua squadra viene decimata e
lui torna negli Stati Uniti con una gamba fracassata e il ricordo del suo migliore amico che muore tra le sue
braccia.
La vita nella sonnolenta città natale si dimostra insopportabile, fino a quando non trova conforto in un cottage
sul lago, insieme al vivace e giovane carpentiere Max O’Dair. Nonostante l’epilessia che ogni tanto affligge
Max, lui e Jed instaurano un tacito legame.
Dopo un episodio avvenuto a notte fonda, Jed si rende conto di quanto Max sia importante per lui, e la vita
gli ha insegnato a non perdere tempo. Eppure, i confini tra soddisfazione e piacere non sono definiti.
Riemergono alcune vicende nascoste, che minacciano di mandare in frantumi il loro mondo, e prima che
riescano a porre rimedio alle conseguenze la morte reclama di nuovo la sua parte. Alcuni volti del passato e
del presente si radunano intorno a loro per aiutarli a superare la tempesta, ma l’unica cosa che è rimasta davvero
loro è soltanto l’amore.


RECENSIONE

“Non c’è un tempo passato quando perdi qualcuno. Continui a volergli bene.”

Garrett Leigh ci racconta una storia bellissima, una vicenda in cui le ferite, i traumi e i segreti sono profondi e ben contestualizzati all’interno dello sviluppo narrativo. I suoi due protagonisti sono realizzati con una caratterizzazione peculiare e particolare, due uomini che nascondono al mondo ogni dolore, insicurezza e cedimento. Sono orgogliosi e indipendenti, rifuggono la pietà e la commiserazione del prossimo. Sono decisi a vivere la loro vita mantenendosi autosufficienti, liberi da schemi e adeguamenti a ciò che gli altri vorrebbero per loro. Jed e Max sono allo stesso tempo simili e completamente differenti, la vita per loro è un fardello pesante che richiede sforzo e forza. Max è un giovane uomo che nasconde un passato che sfugge a qualsiasi nostra illazione fino a quando Jed ne scoprirà ogni risvolto. Vivere a stretto contatto ma completamente separati è sconcertante, la maschera di stoicismo che mostrano al mondo è difficile da scalzare, difficile mostrarsi nelle proprie debolezze e bisogni.

Non stava succedendo. Non adesso, non ancora. Aveva bisogno di più tempo. Non era pronto. Non lo sarebbe mai stato.

Nonostante l’autrice ci offra entrambi i punti di vista, Jed risulta comunque preponderante e accentrante in tutto lo svolgimento. Tutto ruota con maggior enfasi davanti alle ferite fisiche che ha riportato, al male incurabile che nessuno conosce e che tenta di mascherare anche a se stesso. Il trauma psicologico che ha subito è un non risolto che accentua ed esaspera la sua condizione fisica, minando ogni possibilità di gestire ogni risvolto emotivo. I problemi che ha riportato a casa dalla guerra vanno a sommarsi con ciò che si era lasciato alle spalle tutti quegli anni addietro. Un “padre” che lo ha scacciato, e un fratello egoista che lo ha disprezzato, hanno creato un bagaglio emotivo così difficile e sempre presente che diviene ancor più pesante nel presente, tanto da condurlo velocemente al collasso. I sentimenti che ha cominciato a provare per Max, e la scoperta di una verità annichilente, lo scaraventano al punto di non ritorno. La sua vita è in pericolo, la sua resistenza si sta spegnendo nel dolore e nella sofferenza.

I suoi occhi calorosi erano una luce guida nell’oscurità, e l’amore che possedevano era l’unica cosa di cui lui avrebbe sempre avuto bisogno.

Garrett Leigh ci racconta una storia introspettiva con un ritmo pacato e senza scene che stravolgano ogni emozione. Una storia concreta che assaporiamo per la sua verità non romanzata o ammorbidita da rosee interazioni. Max e Jed sono due uomini complessi e sfaccettati, due uomini che hanno bisogno dei loro spazi per metabolizzare e affrontare ogni loro debolezza, due uomini che troveranno nelle loro ferite e imperfezioni la forza di resistere e amarsi. A noi non resta che vivere lo sviluppo della vicenda con tranquillità e completamente avvinti dagli eventi in essa narrati. “Only Love” è una storia bellissima ed emotivamente intima. Da non perdere.

★★★★1/2


L’AUTRICE
Garrett Leigh è una pluri-premiata scrittrice britannica, cover artist, e book designer. Il suo
romanzo d’esordio, Slide, ha vinto il Rainbow Book Awards come Best Bisexual Debut, e il suo
romanzo poliamore, Misfits, nel 2016 è stato finalista ai LAMBDA Awards, così come nel 2017 è
avvenuto per Rented Heart.
Nel 2017, ha vinto il premio EPIC nella sezione Contemporary Romance per il suo libro
ambientato nel mondo delle forze armate, Between Ghosts, mentre con What Remains, ha vinto la
categoria dedicata ai Bisexual Book Awards.
Quando non è impegnata a scrivere, è possibile trovarla a temporeggiare su Twitter, a cucinare
per un intero esercito, oppure seduta sul didietro a fare il meno possibile, mentre urla contro lo zoo
di animali e figli, e cerca di domare la sua volpe indisciplinata e meravigliosa.
Garrett ha vinto anche dei premi come cover artist, aggiudicandosi la medaglia d’argento al
Benjamin Franklin Book Awards nel 2016. Lavora per diverse case editrici e autori indipendenti.

GARRETT LEIGH – AMAZON

Garrett Leigh

Classificazione: 4.5 su 5.