Urban Romance

Recensione – “THE RUINER” Chain-Smoke Saga #2 di Maggie Solomon & L.R. Jackson

Titolo: The Ruiner
Serie: Chain-Smoke vol.2
Autore: Maggie Solomon & L.R. Jackson
Genere: Urban  Romance
Casa Editrice: Self Publishing 
Lunghezza: 321 pagine
Prezzo Ebook: € 4,99
Data di pubblicazione: 15 Dicembre 2018

ACQUISTA

Sinossi

[THE RUINER, Chain-smoke saga vol.2]

Dopo un’estate finita nel sangue, Colin e Max provano a rimettere insieme i pezzi della loro vita. La morte li ha resi assassini e complici, ma per la prima volta entrambi vedono nell’uomo che hanno di fronte un amico, qualcuno di cui potersi fidare. La Sierra però non è un luogo sicuro.
Dopo quella notte, Colin non riesce più a vivere nella sua stessa pelle, combattuto tra la voglia di scappare e una sete di potere che Baba è ben felice di alimentare.
Max invece, diviso tra il bisogno di fidarsi di qualcuno e la paura di affrontare i suoi sentimenti, si lascia tentare da un ricordo del passato, che si presenta sulla soglia di casa con un’offerta che non può rifiutare.

Tutto è pronto. La partita per la conquista di La Sierra ha inizio.

”The Ruiner” affronta temi come violenza, tratta di esseri umani e spaccio di droga. Se uno qualsiasi di questi argomenti ti provoca disagio, ti consigliamo di non affrontare questa lettura.


RECENSIONE

Il silenzio aveva colpito più forte di uno schiaffo, e la violenza del colpo se la sentiva ancora bruciare addosso.

Bellissimo ma devastante. The Ruiner”,  secondo volume della serie “Chain-Smoke” ,  è sicuramente una storia difficile e cruenta, una vicenda che consiglio a tutti coloro che hanno amato il primo volume e a chi ama questo genere fatto di oscurità e perdizione, violenza e sopravvivenza.  Se nel primo capitolo avevamo subito impattato con la violenza e le tinte dark della trama, in questo secondo volume la nostra storia ci mostra tinte più morbide connaturate da amarezza e dolore. Ritroviamo i personaggi che hanno saputo farsi amare, coloro che, nonostante la loro vita e le loro scelte, hanno saputo conquistarci perché, nonostante tutto, in loro brilla ancora una scintilla di umanità. Sicuramente anche in “The Ruiner” le autrici non fanno sconti, non smorzano i toni e le scene, attimi che colpiscono violentemente ogni nostro senso. Ci ritroviamo abbagliati dalla paura, basiti e annichiliti di fronte al disastro che capiamo farsi sempre più imminente e terrificante senza nessuna possibilità di poterlo evitare, stretti in una morsa che spezza il respiro.

 Le interazioni tra Colin Max e Lily si tingono sempre più di dolcezza e bisogno, di umanità e paura. Nel loro mondo avere degli affetti è un pericolo da non sottovalutare, un pericolo che Colin credeva di essersi lasciato alle spalle anni prima. La sua vita precipita sempre più verso un baratro di perdizione e depravazione, un pantano che lentamente lo affossa e soffoca. Tentare di sopravvivere è un gioco di equilibrio difficile e rischioso, un rischio che non può più esimersi di evitare. Mentre assistiamo esasperati alle interazioni tra Max e Colin non possiamo non notare la dolcezza e il bisogno che diviene sempre più difficile da mascherare per entrambi. Un bisogno che scaturisce da cuori che sono ancora capaci di sentire e provare emozioni, cuori che non hanno mai dimenticato la capacità d’amare.

Tra giochi di potere, depravazione e psicopatici, i nostri due protagonisti saranno costretti a guardarsi le spalle, a non fidarsi di nessuno, perché ogni favore ha un prezzo, un prezzo che potrebbe costargli l’ultimo barlume della loro umanità. Quando Max scomparirà, quando la sua vita sarà venduta come carne al macello, Colin cosa sarà disposto a fare e a sacrificare per lui e per quei sentimenti che credeva di non poter e dover mai più provare? Sarà capace di salvarlo o sarà un’altra delle tante vittime in un gioco di potere e vendetta? Ora è arrivato il momento della vendetta il momento per Colin di pareggiare ogni conto in sospeso.

Si erano presi tutto, fino all’ultima goccia del suo sangue, avevano strappato il suo orgoglio insieme alla pelle, avevano fatto a pezzi la sua umanità; adesso non gli restava che prendersi l’ultima cosa che gli rimaneva. Va bene, prendetevi anche la mia vita, ma poi lasciatemi riposare.

Maggie Solomon e L.R. Jackson danno vita a un proseguo intenso e sconvolgente, approfondiscono ancora di più la caratterizzazione e l’introspezione dei loro personaggi. Uomini e donne persi in un mondo oscuro e violento, persi in una vita che non ha più senso o giustizia. Grazie al loro stile crudo e ammaliante ci immergono in una storia che non fa sconti, non sfuma o addolcisce, non mitiga o giustifica ma riesce comunque a commuoverci con intensità e struggente amarezza. Difficile ma… Stupendo.

VOTO 5/5


CHAIN-SMOKE SAGA

                                          RECENSIONE