Contemporaneo

Recensione – “QUANDO IL CUORE BATTE ANCORA” Manchester #5 di Reby Sue

Titolo: Quando il cu0re batte ancora
Serie: Manchester #5
Autore: Reby Sue
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publishing
Lunghezza: 240 pagine
Prezzo: Ebook €2,99
Data di pubblicazione: 13 Maggio 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Il mio nome è Luke, sono l’amico di tutti, il buffone della compagnia, quello simpatico, quello divertente, quello che aiuta sempre gli altri senza chiedere mai nulla in cambio. Io sono Luke, quello sboccato, quello sempre un po’ sopra le righe, quello che passa da una donna all’altra senza impegnarsi, quello che crede che l’amore esiste solo nei film di serie B. Io sono Luke, quello che ha giurato di non diventare mai come suo padre, quello che nasconde verità terribili che non ha mai detto a nessuno, quello che vive senza impegnarsi mai. Io sono Luke e una sera i miei occhi si sono posati sulla donna più improbabile su cui avrei mai pensato di poter rivolgere lo sguardo. Lei è semplice, bella, solare, l’unica alla quale ho permesso di vedermi, l’unica che mi ha fatto mettere tutto in discussione. Io sono Luke, quello che fuori ride ma dentro grida. Io sono Luke e, per la prima volta, mi sono innamorato.


RECENSIONE

Ma si sa, i mostri dormono per un po’, ti sorvegliano, ti studiano, aspettano pazienti ma prima o poi si risvegliano, lo fanno sempre, e quando tornano sono più spietati che mai.

Ed eccoci giunti al volume cinque della Serie Manchester, un capitolo che si discosta dai precedenti in quanto non è un male to male. Questa è la storia di Erin e Luke, una storia dolcissima ma piena di dolore e tormento, una vicenda sofferta e oscurata dai fantasmi del passato. Un passato difficile e annichilente, un passato che ha lasciato cicatrici profonde e dolorose in Luke, ferite psichiche e fisiche di una vita che lo ha portato a nascondersi. Luke indossa una maschera da sempre, una finzione che lo ha portato ad essere un buffone superficiale per nascondere la sofferenza dilaniante che da sempre gli devasta il cuore. Il suo atteggiamento nasconde il dolore e la tristezza di un ragazzo ferito e solo, un uomo spaventato dalla vita, tradito da coloro che avrebbero dovuto amarlo e proteggerlo. Conoscere Erin è come incontrare una fata, una luce che rischiara il buio della sua anima. Erin riesce a vedere oltre l’apparenza, riesce a vedere la struggente dolcezza e delicatezza di un animo ferito. I loro incontri divengono sempre più importanti e vitali per Luke, attimi in cui si sente veramente vivo, amato e protetto. Il loro rapporto si fa, di giorno in giorno, sempre più intenso e totalizzante, pregno di quell’amore tanto bramato e mai ricevuto, un coinvolgimento che spiazza e destabilizza Luke, lo getta nella confusione e nell’incertezza di non esserne meritevole.

Io sono Luke, il buffone della compagnia, divertente, quello allegro, quello che davanti ride ma dentro grida.

La vita troppo spesso è crudele, toglie e dona indiscriminatamente, si accanisce prepotentemente sulla vita di persone già piegate e ferite dalla sofferenza. Quando la vita di Luke e Erin sembra incamminarsi nell’amore e nella felicità, un fato avverso li colpirà duramente, frantumerà la felicità appena raggiunta e tanto meritata. Riusciranno a risollevarsi e a ricostruirsi il loro meritato lieto fine o periranno definitivamente nel dolore?

Reby Sue ci racconta una nuova storia con intensità e sentimento, ci regala emozioni forti e struggenti pregne di amarezza, sconfitta e speranza. Ci accompagna lungo un cammino difficile e sofferto, un percorso che riesce ad alternare momenti di intensa profondità con attimi più leggeri anche se sempre pieni di commozione e speranza. È bellissimo ritrovare tutti i personaggi che hanno dato vita e corpo a questa serie, uomini che hanno saputo farci sognare e commuovere, uomini e donne che non dimenticheremo mai.

“Sì. Sorridi quando sei triste, fai il pagliaccio quando ti senti oppresso, ridi quando vorresti piangere, consoli gli altri quando vorresti essere consolato…”

VOTO 4,5/5

Copia ARC fornita dall’autrice


SERIE MANCHESTER

                                                          RECENSIONE    RECENSIONE

RECENSIONE

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 76717511_435335777401666_6852156923861532672_n-225x300.jpg

Reby Sue è nata a Londra ma vive al Nord con il marito e tre figli.

Adora scrivere e leggere storie con tanto, tanto, tanto angst, ma rigorosamente a lieto fine. Le piace la cucina etnica, fare e mangiare dolci guardare tutte le serie televisive possibili.

La rilassa passeggiare sotto la pioggia e la neve. Ama alla follia l’inverno e il Natale, infatti dice sempre di essere la moglie mancata di quel simpatico vecchietto vestito di rosso.

Durante il giorno si destreggia tra un compito di algebra, uno di inglese e un balletto sui pattini e a dare retta a tutti i suoi numerosi ragazzi che le parlano nella testa e le chiedono di raccontare la loro storia.

Oltre a racconti per antologie, nel 2018 ha iniziato la serie Manchester male to male, composta da sei libri autoconclusivi, ognuno parla di una coppia di amici. Ad oggi i libri pubblicati sono tre: Riflessi del passato, Sul mio cammino, Come fiori schiacciati. Al momento è in scrittura del quinto della serie, l’unico F/M.

Annunci