Contemporaneo

Recensione – “UN POSTO MIGLIORE” Rainbow Place #3 di Jay Northcote

TITOLO: Un posto migliore
TITOLO ORIGINALE: Better place
AUTORE: Jay Northcote
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
GENERE: QLGBT Contemporaneo
SERIE: Rainbow Place #3
FORMATO: E-book
PREZZO: Disponibile su Kindle Unlimited
DATA DI USCITA: 9 aprile 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Joe merita di meglio. Incontrare Dylan lo aiuta a rendersene conto.
Dopo essere stato licenziato per esubero, Joe si prende qualche mese libero per provare a diventare
uno scrittore. Il suo partner, Harry, è tutt’altro che di sostegno, ma dopo dieci anni insieme lui ci è
abituato, proprio come è abituato alla tendenza di Harry al controllo, e al fatto che abbia l’abitudine
di bere.
Dylan è un cameriere del Rainbow Place, e quando vede Joe che lavora al suo portatile, nella
caffetteria, ne resta intrigato. All’inizio, i suoi tentativi di flirtare vengono accolti con imbarazzo, ma
un po’ alla volta Joe si apre… e Dylan rimane deluso nello scoprire che non è single. Man mano che
la loro amicizia si sviluppa, inizia a preoccuparsi per la natura della relazione di Joe, soprattutto dopo
aver visto di persona come si comporta Harry. Maltrattamenti e abuso non sono sempre una cosa
fisica, e lui lo sa per esperienza personale. Le sue preoccupazioni, però, aiutano Joe a vedere la sua
relazione per quello che è, e gli dà il coraggio per chiudere con Harry.
Liberi di dare seguito alla loro attrazione reciproca, Joe e Dylan si buttano a capofitto in qualcosa che
diventa serio molto in fretta. Joe si crogiola nella passione e nell’intimità di cui sentiva la mancanza
da così tanto tempo, ma Dylan teme che per Joe sia soltanto l’effetto della libertà ritrovata. Decide
così di mettere un freno, sapendo che se vogliono farcela devono rallentare; perché questo nuovo
rapporto funzioni, Joe dovrà dimostrargli che è davvero pronto a lasciarsi alle spalle il passato.
Sebbene questo libro faccia parte di una serie, può essere letto come autoconclusivo e ha un lieto fine
soddisfacente.


RECENSIONE

Se solo fosse stato così semplice… Perché quello che avrebbe dovuto fare e quello che si ritrovava a desiderare di fare erano due cose diverse.

In “Un posto migliore” l’autore affronta una nuova tematica, una realtà che accomuna molte coppie indifferentemente da come amano. Jay Northcote ci parla di una relazione disfunzionale, un rapporto incentrato su abusi emotivi, su coercizione e svilimento che soffoca e spegne la vitalità e la gioia di vivere di chi subisce. Spesso, nelle coppie che mostrano schemi malati, colui che subisce non si rende neanche conto di venire manipolato, piegato e sopraffatto. La pressione psicologica che subisce è infida e velenosa, una situazione che si manifesta inizialmente con piccoli gesti, situazioni o parole ma che diviene sempre più prevaricante e alienante. Questa è la situazione in cui vive Joe, un uomo che vive nell’ansia delle ripercussioni verbali, nella paura del disprezzo, nel senso di fallimento e inutilità che il compagno gli instilla nella mente. Conoscere Dylan per lui è una boccata d’aria fresca, è vedere schiarirsi il cielo della sua vita, cielo che era divenuto sempre più plumbeo e soffocante. L’attrazione che entrambi provano è difficile da nascondere, l’amicizia che cercano di costruire rompe i confini  quando finalmente Joe vedrà la realtà nella sua interezza, quando capirà e deciderà di riprendersi la sua vita tra incertezze e difficoltà, paure e insicurezze. Il rapporto con Dylan è ossigeno per lui, ma anche il giovane ha un passato pieno di dolore che ha lasciato cicatrici profonde, paure che lo portano ad essere cauto nell’intraprendere la loro neonata relazione.

Sentiva quasi un male fisico per la voglia di stringerlo in un abbraccio, ma sapeva che quello avrebbe potuto soltanto peggiorato le cose.

Jay Northcote ci racconta una storia agrodolce, una vicenda delicata arricchita da momenti di dolcezza e sensualità. Una storia che ha come sfondo il Rainbow Place e i suoi personaggi, uomini che abbiamo imparato a conoscere e ad amare nei precedenti volumi. Tra le pagine di questo nuovo capitolo scopriamo gli spunti di una nuova storia ancora da venire, accenni che ci prospettano una vicenda frizzante e particolare. Consigliato.

VOTO 4/5

Copia ARC fornita dall’autore


L’autore
Jay vive appena fuori Bristol, nel West England. Viene da una famiglia di scrittori, ma ha sempre
pensato che con lui il dono per la narrativa avesse saltato una generazione. Ha passato anni a scrivere
solo e soltanto email, articoli, o contenuti internet.
Un giorno ha deciso di provare con un racconto, giusto per vedere se ne era capace, e ha scoperto che
dava dipendenza. Non ha più smesso da allora.
Jay è transgender, e in precedenza era noto come ‘lei’.

RAINBOW PLACE SERIES

RECENSIONE   RECENSIONE

JAY NORTHCOTE – AMAZON

Jay Nortchote

Annunci