Contemporaneo

Review Tour – “È LA VITA CHE GIOCA” di Giacomo Assennato

Titolo: È la vita che gioca
Autore: Giacomo Assennato
Genere: Contemporaneo M/M
Casa Editrice: Self Publishing
Lunghezza: 250 pagine
Prezzo: Ebook €3,00  – Cartaceo €9,67
Data di pubblicazione: 7 Marzo 2020

ACQUISTA

SINOSSI

Martino non ha tempi morti, le cose gli accadono sempre di corsa e le coincidenze sono all’ordine del giorno per lui.

La sua vita cambia improvvisamente dall’oggi al domani, quando si trova proiettato in una realtà sconosciuta e lontana, che non gli appartiene.

È l’inizio di un’avventura, una trasferta per lavoro, nella lontana Boston, che accetta malvolentieri e alla quale cerca di abituarsi facendo del suo meglio. L’America lo affascina e contemporaneamente gli mostra un aspetto che stride con la sua sensibilità e non può che turbarlo.

A Boston incontrerà nuove amicizie, ma anche contrasti; il coinvolgimento in un avvenimento devastante lo catapulterà nel caos. È proprio questa circostanza che si trasformerà in un appuntamento col destino e con la nuova vita che lo aspetta.


RECENSIONE

…io faccio ridere, ma nessuno si chiede mai se a volte ho bisogno di aiuto anche io?

“È la vita che gioca” è una storia che si discosta dalle precedenti scritte da Giacomo Assennato. Una vicenda che ci regala una sorta di leggerezza che è volta a mascherare solitudine e rifiuto. Martino è colui che avevamo conosciuto e amato in “Il cielo stellato com’è”, un personaggio positivo e brioso, un uomo vivo e solare che appare superficiale ma nasconde un animo dolcissimo e buono dedito a far star bene gli altri. Porta nelle vite di tutti coloro che incontra un pizzico di burlesca spensieratezza e calore umano. Sogna di trovare l’amore, di trovare anche lui qualcuno che sappia amarlo e confortarlo, che veda oltre la sua maschera e gli doni quell’accettazione che la sua famiglia non ha saputo donargli. Il suo trasferimento forzato a Boston lo porrà sul cammino di un destino che mai avrebbe potuto immaginare per sé. Pochi giorni bastano perché la sua vita venga completamente travolta e stravolta dal destino, un destino che saprà regalargli tutto ciò che ha sempre sognato e desiderato. Vive i primi giorni in America frastornato e confuso, colpito dalla dicotomia di una società che vive nel menefreghismo sociale e razziale che lo colpisce nel profondo smorzandone la luce. Due occhi in metropolitana, occhi che si incontrano e si parlano attraverso una melodia unica e meravigliosa. Sguardi che si cercano e sfiorano riconoscendosi, agganciandosi per non lasciarsi più andare.

Non è tanto, lo so, però questo era un discorso: corto, veloce, una parola sola che neanche ho sentito, eppure mi ha fatto battere il cuore.

Giacomo Assennato ci racconta una storia in cui forte è il tocco di contemporaneità che percepiamo dal linguaggio schietto e reale. Uno stile che viene travolto dalla dolcezza quasi “surreale” e “melensa” come afferma Martino. Un connubio che smorza le spigolosità di una realtà difficile per regalarci una storia dai contorni morbidi e romantici, una vicenda che sa regalarci attimi di divertita leggerezza e spensieratezza. Ogni angoscia viene sfumata dalla lievità e dall’ironia di Martino che si erge al di sopra di tutti i personaggi del libro come punto focale dell’intero sviluppo. Un personaggio unico e particolare che oscilla spesso repentinamente da un’emozione all’altra, un impulsivo dal cuore d’oro e con tanto amore da donare a tutti dolore che intrecciano il suo cammino. “È la vita che gioca” è un libro delicato e dolce che sa regalarci attimi spensierati ricchi di tenerezza.

“È la vita che gioca.” “Gioca a modo suo: siamo dovuti saltare in aria per avvicinarci.”

VOTO 4.5/5

Copia Arc fornita dall’autore


GIACOMO ASSENNATO

Nasce in Sicilia, ma questa terra solare imparerà a conoscerla solo da grande, in vacanza, perché quando ha appena tre anni, la sua famiglia si trasferisce a Firenze. Per questo aspira tutte le “c”.

Studia, non molto in verità, al Liceo Artistico e poi frequenta la Facoltà di Lettere.

Il suo lavoro principale è quello di insegnante alle scuole superiori ma, nel privato, appassionato di pittura, di musica e della parola scritta, si dedica a tutte e tre le possibilità espressive. Ha una bella famiglia con cui condivide stimoli e soddisfazioni.

I suoi primi passi nell’editoria lo vedono come autore di libri scolastici, per Mondadori e Tramontana; ma la sua indole è quella di raccontare storie; ha sempre scritto, fin da ragazzo, e arriva alla narrativa con “Tanto Sonno” (una raccolta di 9 racconti), col romanzo “Le strade che non portano”, “Un’immensa giornata”, che ne è il seguito ideale e il romanzo “Lecose accadono”, delicata e intensa storia a tema M/M. Nel 2019 “Sapessi, Luca” è la sua seconda prova nel romanzo M/M. A seguire poi “Dimmi chi sei”, “Stellato il cielo com’è” e l’ultimo appena pubblicato “E’ la vita che gioca”.

GIACOMO ASSENNATO – AMAZON

Giacomo Assennato

89434758_530660197869223_8494233765638307840_o

Annunci

4 risposte »

  1. Eccomi. Sono riuscito a entrare. Ti ringrazio per le bellissime parole e per l’analisi perfetta (e piena di affetto) che hai fatto. Ne hai parlato come un libro che è lieve, pur affrontando anche momenti e temi problematici. Grazie di cuore. Giacomo.

    • Grazie a te per le storie sempre bellissime e delicate ♥️♥️♥️