Contemporaneo

Recensione in Anteprima – “PESSIMA COMPAGNIA” Storie di Baltimora #1 di K.A. Mitchell – Dreamspinner Press

Titolo: Pessima compagnia
Titolo Originale: Bad Company
Serie: Storie di Baltimora #1
Autore: K.A. Mitchell
Traduttrice: Chiara Fazzi
Cover Artist: Kanaxa
Genere: Bisexual / Contemporary Romance / Gay
Casa Editrice: Dreamspinner Press in Italiano
Lunghezza: 178 pagine
Prezzo: Su Dreamspinner Ebook $6,99 – Amazon Ebook €5,00
Data di pubblicazione: 7 Gennaio 2020

ACQUISTA

DREAMSPINNER

Sinossi

Ci sono cose più dolci della vendetta.

“Mi serve un fidanzato.”

Non sono certo queste parole a spingere Nate ad aiutare il suo molto etero, molto-ex migliore amico. Non solo il padre di Kellan Brooks, nella sua corsa verso il potere, ha distrutto la sua famiglia, ma lo stesso Kellan gli ha spezzato il cuore al liceo. Pensando di poter confidare al suo migliore amico il timore di essere gay, Nate ha fatto un terribile errore, diventando invece lo zimbello di tutta la scuola. Kellan dev’essere davvero disperato per rivolgersi a lui adesso.

Kellan è stanco di permettere al padre di gestirgli la vita e vuole fargliela pagare per averlo messo alla porta. Quale modo migliore per tormentare quel bigotto che dichiararsi omosessuale, fingendosi inoltre innamorato proprio del figlio dell’uomo che suo padre ha schiacciato pur di ottenere soldi e potere? Tuttavia, Kellan non se la sente di biasimare Nate per non voler avere niente a che fare con lui. Dovrà convincerlo a stare al gioco, ma sarà ancora più difficile convincere se stesso che l’elettricità che avverte tra loro è tutta una finta…


RECENSIONE

Si mise in ginocchio di fronte a Kellan. “Ti amo, lo sai questo? Ti ho sempre amato, cazzo.”

“Pessima compagnia” fin dalle prime battute si prospetta una storia leggera e divertente, un racconto venato da ironia volta a mascherare ferite e traumi del passato. Quindici anni sono passati da quando Nate e Kellan erano migliori amici, quasi fratelli, inseparabili. Lunghi anni in cui rancore e rabbia li hanno allontanati lungo vie diverse, strade che ora tornano ad incrociarsi. Alla base della vicenda si muovono sentimenti mai dimenticati e un forte desiderio di rivalsa e vendetta contro un uomo che ha distrutto completamente il sostentamento di un intera famiglia. Per Nate decidere di aiutare Kellan a raggirare il padre, dichiaratamente omofobo, è un’occasione troppo allettante per poterla rifiutare, anche se i sentimenti che gli si agitano in fondo al cuore, e mai dimenticati, forse suggeriscono qualcosa di diverso. Assistiamo ad uno sviluppo lieve e inframmezzato da interazioni divertenti con un pizzico di dolore che però non ci permette di soffermarci troppo sulle sue implicazioni emotive. Scopriamo le ferite di entrambi i protagonisti, le speranze e i traumi che li hanno portati a perdersi come amici e fratelli. Il piano che hanno deciso di attuare avrà dei risvolti imprevisti, tra fraintendimenti e attrazione li vedremo dibattersi tra certezze e desideri. L’attrazione confusa e i limiti spinti all’estremo, gli permetteranno di infrangere ogni barriera, maschera e armatura costruite a protezione dei loro cuori, gli permetterà di ritrovare quella sintonia persa da tempo e quell’amore che erano destinati a vivere da sempre.

K.A. Mitchell attraverso uno stile semplice e scorrevole ci racconta una storia di completo relax nascondendo sotto la superficie tematiche serie e importanti. Ci parla di omofobia, abusi e paure, ci racconta velatamente di argomenti dolorosi e  attimi introspettivi che non si soffermano mai a lungo lungo la narrazione per non appesantire le dinamiche volte ad allietarci. In conclusione “Pessima compagnia” è una storia leggera e di puro relax. Consigliato.

VOTO 4/5

Copia ARC fornita dalla CE


K.A. MITCHELL – AMAZON

K.A. Mitchell