BDSM

Recensione in Anteprima – “TERMINI DI SERVIZIO” The Eretic Doms Club #2 di Marie Sexton – Quixote Edizioni

TITOLO: Termini di servizio
TITOLO ORIGINALE: Terms of service
AUTRICE: Marie Sexton
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
AMBIENTAZIONE: Denver
COVER ARTIST: Garrett Leigh – Black Jazz
Design
SERIE: The Heretic Doms Club #2
GENERE: QLGBT BDSM
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e
cartaceo
PAGINE: 414
PREZZO: €4,99 (e-book) su Amazon, Kobo,
iTunes, Google Play, Store QE
DATA DI USCITA: 23 settembre 2019

ACQUISTA

QUIXOTE

SINOSSI

Il dottor River McKay si è trasferito a Denver con suo marito Terrence, sperando in un nuovo inizio
per il loro matrimonio in via di fallimento. Un anno dopo Terrence se n’è andato, e River ha il cuore
infranto. Adesso ha deciso che è ora di rimettersi in gioco. Un incontro casuale in ospedale gli fa
conoscere Phil, un farmacista dal carattere forte, che non è per niente colpito dalla sua laurea.
Phil non può negare la sua attrazione per River, ma uscire assieme è fuori questione. Lui accetta un
solo tipo di relazione: la servitù domestica, in cui lui dà gli ordini e il suo partner obbedisce. Con
sua grande sorpresa River accetta; non perché gli piaccia l’idea, ma perché qualsiasi cosa è meglio
che stare da solo.
Sanno entrambi che quell’accordo non durerà. Phil è fissato con le sue abitudini, e incapace di
mostrare affetto fuori dalla camera da letto. River non è abituato all’obbedienza, ed è ancora
innamorato del suo ex marito. Ma il tempo che passano insieme li cambia, spingendoli a mettere in
discussione tutto quello che sanno su amore, controllo e relazioni. Quando l’inaspettato minaccerà
di separarli, dovranno scegliere tra il conforto del passato e un futuro che possono trovare soltanto
insieme.

MARIE SEXTON

Marie Sexton vive in Colorado. È una fan di tutto ciò che comprende giovani uomini
muscolosi che si ammassano l’uno sull’altro. In particolare, adora i Denver Broncos e andare alle
loro partite con suo marito. Spesso i suoi amici immaginari si uniscono a loro. Marie ha una figlia,
due gatti e un cane e tutti sembrano decisi a distruggere ciò che rimane della sua sanità mentale. Li
ama lo stesso.


RECENSIONE

Niente più pensieri. Niente più dubbi. Niente più decisioni. Soltanto obbedire a quell’ordine, e poi a quello successivo, e poi a quello successivo ancora. C’era qualcosa di liberatorio nel cedere il controllo.

Secondo volume per una serie molto particolare e coinvolgente. Se nel primo capitolo, “Un uomo da buttare”, abbiamo assistito a un’oscurità dilaniante e distruttiva, fisicamente e psicologicamente; in questo secondo episodio affronteremo traumi più sottili ma fortemente insidiosi per la psiche umana. “Termini di servizio” ci parla di abusi emotivi, una forma di coercizione emotiva subdola e fortemente lesiva dell’autostima, un disequilibrio nella percezione di se e del proprio valore in quanto individuo meritevole di rispetto e amore.

Phil è un uomo emotivamente distaccato o, come spesso viene etichettato, emotivamente impotente. La sua vita è un’ossessione continua, un inquadramento che si infligge non coscientemente e che ha radici profonde nel suo passato. La sua spiccata sessualità è tenuta imbrigliata da regole ferree, dogmi che schematizzano e snaturano ogni pulsione sentimentale. Le sue relazioni sono vissute esclusivamente nel suo pieno e più totale controllo, tutto deve essere pianificato e organizzato, nessuna dolcezza sentimentale, nessun romanticismo fino a quando River non entrerà nella sua vita e ne sgretolerà ogni certezza. Sarà capace di afferrare la verità o quando si renderà conto di essersi innamorato sarà troppo tardi?

Volevo prometterti un centinaio di cose, ma la verità è che non sono sicuro che potrei mantenere quelle promesse. Non sono sicuro di poter essere l’uomo che meriti, anche tentando.

River è un uomo distrutto e perso emotivamente, la sua vita non esiste più. L’amore che credeva sarebbe durato per sempre era una menzogna, una bugia fatta da recriminazioni ed egoismo. L’abbandono da parte del marito lo ha gettato nello sconforto più assoluto, la solitudine che lo avvolge è uno scoramento che si tinge di solitudine e incapacità a proseguire con la sua vita. Conoscere Phil e affidarsi al suo volere per riequilibrare un’esistenza che non ha più senso lo porteranno a riscoprirsi, a riscoprire una sessualità che credeva persa per sempre. Impara ad affidarsi ad un uomo che gli permetterà di testare i suoi limiti, di comprendere i suoi desideri e di non vergognarsi per ciò che sente e prova. Più il tempo passa e più la relazione che ha con Phil diviene intensa e totalizzante. Quando scopre di essere ancora capace di amare desidererà di più, desidererà ciò che Phil non è in grado di dare… o forse sì.

“Tu mi hai detto di scegliere la felicità, e la mia felicità è con te.”

Quando le dinamiche del loro rapporto cominciano a vacillare, quando l’emotività si insinua prepotentemente nel loro accordo, un’accusa di furto di sostanze stupefacenti all’interno dell’ospedale e il ritorno del marito fedifrago, infrangeranno ogni sogno e sicurezza. River e Phil dovranno capire ciò che desiderano veramente e lottare per ottenerlo.

“Termini di servizio” è una storia bellissima, una vicenda ricca un erotismo carico di sensualità e dolcezza. Ogni interazione e scena puramente hot, sono connaturate da una delicatezza che ci parla di tenerezza e paure, di amore e dolore. Marie Sexton ci racconta una storia che si muove con equilibrio tra le dinamiche BDSM e le emozioni puramente romantiche senza mai scadere nel volgare. La sua narrativa fluida e coinvolgente ci permette di assaporare una storia emotivamente intensa con due protagonisti di spessore che sapranno farsi amare totalmente. Da non perdere.

Era difficile capire chi avesse tirato l’altro per un bacio. Non aveva importanza. Era bello avere un piano. Uno che permetteva loro di lasciarsi alle spalle due passati separati… E forgiare un unico futuro.

VOTO 4.5/5

Copia ARC fornita dalla CE


THE ERETIC DOMS CLUB SERIES

MARIE SEXTON – AMAZON

Marie Sexton