Senza categoria

Recensione in Anteprima – “PRESA D’AQUILA” The Guardian #3 di Max Walker – Quixote Edizioni

TITOLO: Presa d’aquila
TITOLO ORIGINALE: Eagle Grip
AUTORE: Max Walker
TRADUZIONE: Federica Madarena
AMBIENTAZIONE: Roma
COVER ARTIST: Angelice Graphics and
Book cover Designer
SERIE: The Guardian #3
GENERE: QLGBT Sport Romance
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e
cartaceo
PAGINE: 204
PREZZO: €3,99 (e-book) su Amazon, Kobo,
iTunes, Google Play, Store QE
DATA DI USCITA: 9 settembre 2019

ACQUISTA

QUIXOTE

SINOSSI

La vita di Isaac Hawk non stava andando come lui aveva previsto. Viveva in un appartamento
pidocchioso con la sola prospettiva di una futura carriera che lo faceva sentire vuoto dentro e una vita
sentimentale che rendeva la sensazione ancora più intensa, a fargli compagnia. In un impulso del
momento, decide di abbandonare l’Accademia di polizia in modo che possa almeno provare a
risolvere un aspetto del suo fatiscente futuro. L’unico problema con la sua avventata decisione? Un
saldo negativo sul suo conto in banca e nessuna possibilità di riuscire a pagare l’affitto.
Per Diego Cruz le cose sembravano procedere bene. Era in procinto di andare a Roma per portare a
casa una medaglia d’oro olimpica in ginnastica. La sua mente e il suo corpo erano preparati e
concentrati su quell’unico obiettivo. Stava per fare in modo che tutti i sacrifici fatti nella sua vita
significassero qualcosa, competendo e uscendone vincitore. Era determinato a trovare una ragione
per superare il profondo rammarico di aver lasciato Isaac tanti anni prima.
Quando Isaac accetta a malincuore un lavoro nella sicurezza per la squadra di ginnastica americana,
sa che la sua strada avrebbe incrociato di nuovo quella di Diego. Ciò che non si aspettava era la marea
di emozioni che stava sopraffacendo entrambi dopo essersi rivisti. Le cose, però, si complicano ancora
di più per via del comportamento ossessivo dell’ex fidanzato di Diego.
Isaac e Diego dovranno affrontare il loro passato e capire che a volte devi aggrapparti alla tua seconda
possibilità, con una forte presa d’aquila.


RECENSIONE

Ora, tutto ciò che vedeva nel suo futuro era l’oscurità che lo stava inghiottendo completamente.

Terzo volume della serie “The Guardian”, un capitolo che ci riserva una sorpresa in quanto Isaac è figlio di Adrian e Tristan, protagonisti del primo volume della serie dal titolo “Ti copro io”. Anche “Presa d’aquila” è una storia di seconde occasioni, una vicenda dolcemente sofferta e profondamente romantica. Dopo un prologo che getta le basi sugli eventi accaduti nel passato, veniamo proiettati al presente. Isaac è un giovane uomo confuso, un uomo che non sa ancora quale sia la sua strada. Il dolore del passato ha giocato un ruolo fondamentale sulle sue insicurezza scavando ferite profonde nel suo cuore. La depressione di cui è stato vittima è un luogo oscuro che preme pesantemente anche sul suo presente. Non crede più nell’amore, forse perché quel sentimento speciale e totalizzante che aveva provato con Diego è ancora vivo e pulsante nel suo animo. Una presenza costante che tenta di tenere rinchiusa nella sua mente. Sono passati sei anni, anni in cui la sua vita è andata allo sbando, rinunciando ai suoi sogni di una carriera come sceneggiatore. In suo soccorso arriva una proposta particolare, partecipare come guardia di sicurezza privata per la squadra di ginnasti olimpionici che si appresta a partire per le Olimpiadi a Roma. Unico neo di questo lavoro è sapere di ritrovare Diego nella squadra.

Rivoleva il tenersi per mano, le coccole, le intese e lunghe ore di sesso. Tutto, tutto quanto. Lo rivoleva indietro.

Diego finalmente sta per realizzare il sogno di tutta una vita, quel sogno che lo ha obbligato, ancora giovanissimo, a soccombere alle pretese di un padre omofobo. Ha rinunciato al suo vero amore, a l’unico che potrà mai amare. Ogni storia che ha vissuto non è durata perché il suo cuore appartiene ad un altro. Gli anni trascorsi da quando lo ha abbandonato li ha vissuti solamente per lo sport, li ha vissuti nella paura e nella codardia di provare a cercarlo e scoprire che lui fosse andato avanti senza di lui. Ritrovarsi è destabilizzante e difficile. La tensione ricca di rancore e freddezza sono una sofferenza che lo attanaglia profondamente. Sarà proprio nei giorni vissuti a Roma, tra le antiche bellezze e le gare che impareranno a riavvicinarsi, a lasciare liberi quei sentimenti mai sfioriti.

Per un attimo, sentì che le cose erano improvvisamente tornate alla normalità. Gli pareva di essere tornato a casa dopo essere stato via per anni e anni.

Tra tensioni e insicurezza viviamo la dolcezza del loro ritrovarsi. Max Walker ci regala una vicenda ricca di tenerezza e sentimento. Una storia che viene movimentata da un ex pericoloso, avances non gradite, e volteggi sugli attrezzi. Sicuramente “Presa d’aquila” è la storia di un amore speciale, unico e totalizzante. Una vicenda che si legge con serenità e un pizzico di apprensione. Viviamo momenti di affetto delicato che si intrecciano con fluidità in attimi di erotismo sensuale. Scene sempre ben descritte, mai forzate o eccessive. Consigliato

“Tu sei la mia felicità, e me ne sono reso conto molto tempo fa. Vorrei aver fatto qualcosa al riguardo prima, ma ora non ti lascerò andare mai più.”

VOTO 4/5

Copia ARC fornita dalla CE


THE GUARDIAN SERIES

                            RECENSIONE

MAX WALKER – AMAZON

Max Walker

Categorie:Senza categoria