Recensioni

Recensione – “IL BUIO NON FA RUMORE” di Candice Fox

Titolo: Il buio non fa rumore
Autore: Candice Fox
Genere: Thriller
Casa Editrice: Piemme
Lunghezza: 384 pagine
Prezzo: Ebook €9,99 – Cartaceo copertina rigida €19,44 flessibile €7,01 – CD Audio €38,16
Data di pubblicazione: 18 Giugno 2019

ACQUISTA

SINOSSI

In un posto come Crimson Lake puoi nasconderti. Ricominciare.
A patto che tu non abbia paura del buio.

Il detective Ted Conkaffey ha già vissuto molte vite. La prima era quella di un normale poliziotto a Sydney, che amava il lavoro e la famiglia. Finché, alle 12.47 di un giorno qualunque, la sua macchina non è stata vista accostarsi a una fermata d’autobus. Alle 12.52 la ragazzina di tredici anni che aspettava quell’autobus è scomparsa. Così, in cinque minuti, tutto è cambiato per Ted Conkaffey. È diventato l’uomo che ha rapito e fatto del male alla piccola Claire Bingley, sebbene, per mancanza di prove, non si sia mai arrivati nemmeno a processo. Pur innocente, Ted ha perso tutto: la famiglia, l’amore, e ovviamente la reputazione. È per questo che adesso si è ritirato a Crimson Lake, tra le paludi della costa orientale, a nord di Sydney: tra l’oceano e il deserto, è un posto dove i coccodrilli si muovono silenziosi nel buio, un posto che sembra fatto apposta per nascondersi. O per scappare da se stessi, ammesso che sia possibile.
Ed è qui che, sorprendentemente, il suo avvocato gli presenta qualcuno che ha bisogno proprio di lui. Amanda Pharrell, detective privata. Accusata di omicidio. Reduce da dieci anni di prigione. Nessuno come Amanda sa cosa vuol dire scappare da se stessi. O ricominciare, se è per questo…
Dall’autrice numero uno in Australia, una nuova, irresistibile coppia di detective, pronta a condurvi in un’indagine intricata e avvincente, e a farvi venire voglia di vederli al più presto ancora in azione.


RECENSIONE

Mi ero liberato dall’idea della fuga perché non potevo più fuggire dal mio crimine. Poi la pistola, seduta accanto a me sul legno crepato, mi ricordò che avevo ancora una via d’uscita.

Primo libro tradotto in italiano di Candice Fox, autrice nei primi posti in classifica in Australia. Una maestra del thriller e della suspense. Da tempo avevo sentito parlare di lei su vari blog anglofoni, pertanto, appena pubblicato in italiano “Il buio non fa rumore”, mi sono precipitata ad acquistarlo per scoprire se effettivamente avrebbe saputo appassionarmi. Sono rimasta immediatamente ammaliata dalle descrizioni con cui l’autrice rende viva e palpitante l’ambientazione, suoni, rumori e colori riescono a creare un’atmosfera d’effetto che ci permettono di percepire maggiormente gli stati d’animo dei suoi personaggi, il pericolo soffocante e la paura di una vita distrutta e allo sbando. Ted sta scivolando lungo un baratro senza fine tra alcol e commiserazione, contemplando il suicidio per sfuggire alla disperazione di aver perso tutto ciò che amava. Iniziare a lavorare con Amanda, ex galeotta, gli offrirà l’occasione di rialzarsi, di provare a dare un nuovo senso alla sua vita.

Lungo tutta la narrazione conosciamo, a poco a poco, il passato dei suoi protagonisti, piccoli tasselli di informazione che l’autrice semina lungo le pagine e che ci permettono di assaporare lo spessore psicologico che li caratterizza. Ted, unico narratore della vicenda, è il centro di situazioni pericolose, di odio e discriminazione, di diffidenza e abusi di potere. Mentre insieme ad Amanda indaga sulla scomparsa di Jack, lo vediamo anche dibattersi in una spirale fuori controllo di persecuzione e violenza che lentamente si fa sempre più pressante e pericolosa. Candice Fox dispiega all’interno della vicenda tre linee narrative, tre storie che si intersecano e si compenetrano danno vita ad un intreccio armonico e ricco di suspense. Più ci immergiamo nella lettura e più fatichiamo a staccarcene, dobbiamo sapere, dobbiamo scoprire e capire la verità su eventi vicini e lontani che hanno devastato la vita di molti. 

Candice Fox riesce a farti dubitare dell’innocenza dei suoi protagonisti, riesce ad instillarti il dubbio e il sospetto per poi spiazzarti totalmente con la verità, una verità che atterrisce ancor di più di ogni illazione. L’autrice riesce a condurci lungo tutto lo svolgimento tra dubbi, ipotesi e sospetti, fuorviandoci totalmente fino al precipitare degli eventi. Un uomo distrutto in fuga dai suoi demoni, una donna intelligente e disadattata, un sodalizio improbabile e complicato che squarcia un’oscurità di dolore e ingiustizia.

Avanzò nel sole e l’uomo sull’erba notò la sua presenza. Si voltò e le sorrise mentre si avvicinava. Doveva soltanto provare a fidarsi di lui, pensò Amanda.

Resto in attesa del prossimo volume che dovrebbe essere pubblicato in autunno, nel frattanto consiglio a tutti gli amanti del genere di non perdersi “Il buio non fa rumore”.

VOTO 5/5


CANDICE FOX – AMAZON