Contemporaneo

Recensione in anteprima – “RAINBOW PLACE” Rainbow Place #1 di Jay Northcote

TITOLO: Rainbow Place – Edizione Italiana
TITOLO ORIGINALE: Rainbow Place
AMBIENTAZIONE: Inghilterra
AUTORE: Jay Northcote
TRADUZIONE: Emma Donati
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Rainbow Place #1
PAGINE: 210
FORMATO: E-book
DATA DI USCITA: 22 maggio 2019

ACQUISTA

SINOSSI

Riuscirà Jason a trovare il coraggio di cui ha bisogno per essere l’uomo che Seb merita?
Quando Seb Radcliffe si trasferisce in una cittadina della Cornovaglia, si sente come un pesce fuor
d’acqua. Gli mancano i luoghi di ritrovo gay e il senso di comunità di cui godeva quando viveva in città, quindi
decide di aprire un caffè-bar LGBT.
Jason Dunn è il costruttore che Seb ingaggia per aiutarlo a rinnovare il locale che ospiterà il caffè. Anche
Jason è gay, ma, al contrario di Seb, non è ancora uscito allo scoperto. Non ha mai avuto una relazione con un
altro uomo, concedendosi solo qualche incontro occasionale con ragazzi pronti a essere discreti.
L’attrazione tra i due è istantanea e impossibile da ignorare. Ma mentre Seb è gay dichiarato e orgoglioso
di esserlo, Jason è terrorizzato dall’essere scoperto. Con l’avvicinarsi della grande apertura del Rainbow Place,
la tensione cresce, a causa di alcune persone del posto che si oppongono ai piani di Seb. Quando le cose si
inaspriscono, Jason è costretto a scegliere se nascondersi nell’ombra e deludere Seb, oppure sostenere
apertamente l’uomo di cui si è innamorato così tanto.
Anche se questo libro è parte di una serie, ha un soddisfacente lieto fine e può essere letto come
indipendente.


RECENSIONE

La connessione tra loro pareva fragile come un pezzo di vetro, e lui temeva che una singola mossa sbagliata avrebbe frantumato ogni cosa.

“Rainbow Place” è il primo capitolo di una serie che si prospetta veramente bellissima e a cui da il nome. Seb e Jason sono i primi due protagonisti che danno vita ad una storia dolce e sofferta, una vicenda ricca di tematiche importanti che l’autore, Jay Northcote, affronta con delicatezza e profondità. Sicuramente questo è un romance coinvolgente, ricco di sentimenti e passione, ma… è anche una storia in cui riflettere su quanto cammino ancora dobbiamo fare nel rispetto di ognuno.

Seb, deluso dalla sua vita in città, ferito e abbandonato dal compagno, si ritira in un paesino in Cornovaglia per dare una svolta definitiva alla sua esistenza. Decidere di aprire un cafè-bar, il Rainbow Place, che permetta a tutta la comunità queer di avere un luogo di aggregazione e supporto, rispetto e consapevolezza, lo porteranno al centro di un percorso difficile. Conoscere Jason e rimanerne incantato lo condurrà su un cammino agrodolce, un percorso costellato di incertezze e dubbi, speranze e disillusioni.

Lo stava già ferendo, piccoli affondi come tagli con la carta a ogni pizzico di segretezza. Sapeva di doverne uscire prima di innamorarsi ancora di più, cercare di salvarsi dal farsi ancora più male in futuro.

Jason è un uomo chiuso, troppi anni di negazione e paura lo hanno portato a vivere la sua sessualità quasi con timore. Conoscere Seb e vedere l’orgoglio di mostrarsi al mondo senza maschera lo porterà a maturare la consapevolezza di essere inadeguato. Tentare di costruire un rapporto che deve però rimanere nascosto gli farà provare rimorso e vergogna. Nonostante l’attrazione che freme sotto alla superficie di ogni loro interazione, e alla quale non riescono a resistere, Seb rimane ferito dal comportamento di Jason, dai suoi rifiuti e timori, dalla sua vergogna e dalla distanza che frappone fra loro in pubblico. Per Seb diviene sempre più difficile  non illudersi, non nutrire speranza. Ad ogni piccolo gesto, carezza e incontro tra le lenzuola, resta sempre più coinvolto sentimentalmente, fino ad innamorarsi.

Quando un attacco omofobo metterà a rischio tutto il suo futuro, molte saranno le persone che accorreranno in suo aiuto per sostenerlo in un fronte unito e consapevole, una sola grande assenza infrangerà il suo cuore, Jason, che spinto da paura e vergogna scapperà. Vinto da un senso di soffocamento e ansia, Jason rischierà di perdere tutto il rispetto per sé stesso e l’amore di Seb. Sarà capace di riconquistare l’amato? 

“Rainbow Place” è una storia che ci regala attimi di commozione e delicatezza, di sentimenti e paure. Viviamo tematiche come la consapevolezza, il percorso di accettazione, il coming out e  il diritto alla libertà di essere sé stessi. Jay Northcote ci racconta un amore dolcemente sofferto attraverso una narrativa fluida e scorrevole. Ci emoziona e commuove con delicatezza e semplicità. Ci regala attimi di romanticismo che si alternano a scene di passione disinibita senza abbellimenti, scene che risultano sempre perfettamente inserite nel contesto della vicenda. Nessuna forzatura o esagerazione per stupire e/o sconvolgere.  Una storia delicata che vi consiglio mentre resto in attesa dei prossimi volumi.

VOTO 4.5/5

Copia ARC fornita dall’autore


A proposito dell’autore
Jay vive appena fuori Bristol, nel West England. Viene da una famiglia di scrittori, ma ha sempre pensato che
con lui il dono per la narrativa avesse saltato una generazione. Ha passato anni a scrivere solo e soltanto email,
articoli, o contenuti internet.
Un giorno ha deciso di provare con un racconto, giusto per vedere se ne era capace, e ha scoperto che dava
dipendenza. Non ha più smesso da allora.
Jay è transgender, e in precedenza era noto come ‘lei’.

JAY NORTHCOTE – AMAZON