Contemporaneo

Recensione – “TORNARE A VIVERE” di L.A. Witt

Titolo: Tornare a vivere
Autore: L.A. Witt
Genere: Contemporaneo M/M
Casa Editrice: Self Publishing
Lunghezza: 160 pagine
Prezzo: Ebook € 4,46 – Cartaceo €12,99 – Anche in Kindleunlimited
Data di pubblicazione: 5 Maggio 2019

ACQUISTA

Sinossi

Il mazziere di blackjack Adrian West ha vissuto a Las Vegas abbastanza a lungo da essere abituato a vedere i mendicanti sulla Strip. La loro povertà è una parte triste e brutta della realtà in una città dove la gente vince o perde tutto ai tavoli da gioco ogni giorno.

Quindi, non sa spiegare perché quel senzatetto in completo elegante abbia attirato la sua attenzione. Perché non riesca a tirare dritto come fa sempre.

L’ex pubblicitario Max Reynolds è un cliché di Las Vegas. Dopo che una serie di colpi di sfortuna gli è costata il ragazzo, il lavoro e la casa, ha deciso di andarsene con il botto… una settimana a giocarsi cifre astronomiche coronata da una pacifica overdose nella camera di un albergo di lusso.

Quando un’improvvisa rivelazione gli impedisce di portare a termine i suoi piani, è pronto a tornare a vivere… ma non ha più un centesimo. Non ha niente.

Almeno, finché uno sconosciuto non lo toglie dalla strada. Max avrà anche toccato il fondo, ma adesso ha una scintilla di speranza e un’inaspettata amicizia.

Un’amicizia che potrebbe diventare qualcosa di cui nessuno dei due sapeva di avere bisogno.


RECENSIONE

Ti ho appena incontrato. Voglio conoscerti meglio. Non te ne sei neanche andato, e già mi manchi.

L.A. Witt è sicuramente un’autrice eclettica, una scrittrice che riesce a spaziare tra i vari generi mantenendo immutata la sua narrativa ricca di dolcezza e sentimento. “Tornare a vivere” è un libro ricco di tenerezza, una storia di seconde occasioni e speranza, altruismo e fiducia.

Max ha toccato il fondo, ha perso ogni cosa precipitando in un baratro di disperazione che lo attanaglia fino a soffocarlo. Il desiderio di porre fine a tutta la sofferenza che prova è stato così soverchiante da fargli compiere un’azione disperata, un tentativo che nel profondo non ha mai concepito. Ritrovarsi a vivere su una strada lo porterà ad incrociare il suo destino con un giovane uomo meraviglioso.

Adrian ha ventisei anni, è oramai un uomo disincantato sulle miserie umane nella città di Las Vegas. Trascorre i suoi giorni senza più badare a chi per vizio o disperazione, si ritrova sui marciapiedi o agli angoli della strada. Per un nativo della città sono solo un contorno sfocato, un male inguaribile di disperazione e dipendenza. Una notte però… una notte qualcosa lo ferma, una sensazione inspiegabile, un’emozione particolare che lo destabilizza e gli fa tendere una mano verso quest’uomo solo e ripiegato su sé stesso, su quell’uomo che lo colpisce e destabilizza senza capirne il perché. Senza motivo o raziocinio si lascia andare al puro istinto, all’inconscio che gli fa tendere una mano in aiuto.

Incontrarlo è stato un raggio di sole in una tempesta violenta e distruttiva. Ma, se quella tempesta doveva proprio capitare, non mi scuserò perché sono grato di quel raggio di sole.

Viviamo insieme a Max e Adrian una magia, una fiaba romantica in cui il destino o il fato li ha posti sullo stesso cammino, permettendo così a Max di cominciare a vivere veramente, e ad Adrien di essere finalmente e veramente “visto” e amato.

“Tornare a vivere” è una storia delicata in cui due uomini soli e persi conosceranno finalmente l’amore. L.A. Witt ci regala una storia struggente ma pacata, raccontataci grazie a uno stile morbido e fluido che ci accompagna teneramente tra le sue pagine.

VOTO 4,5/5


L.A. WITT – AMAZON

L.A. Witt