Contemporaneo

Recensione in anteprima – “BLUEPRINT” Le regole del possesso #1 S.E. Harmon

Titolo: Blueprint 
Titolo Originale: The Blueprint
Serie: Le regole del possesso #1
Autore: S.E. Harmon
Traduttrice: Emanuela Cardarelli
Cover Artist: Kanaxa
Genere: Contemporaneo M/M
Casa Editrice: Dreamspinner Press in Italiano
Lunghezza: 267 pagine
Prezzo: $ 6.99 su Dreamspinner Ebook €6,17
Data di pubblicazione: 30 Aprile 2019

Acquista

DREAMSPINNER

ENGLISH EDITION

SINOSSI

Serie Le regole del possesso, Libro 1

Kelly Cannon è soddisfatto della sua vita. Ha degli amici, una famiglia fantastica e un buon lavoro. La sua vita amorosa, però, fa davvero pietà. E per quale motivo? Perché il suo cuore ha deciso di infrangere due regole importanti: non innamorarsi di un etero e soprattutto non innamorarsi del proprio migliore amico.

Il campione di football Britton “Blue” Montgomery è sotto pressione. Suo padre è interessato solo alla sua carriera di giocatore. I suoi allenatori vogliono che giochi senza infortunarsi di nuovo. E poi ci sono i tifosi, il suo agente e infine sua madre, che è ricomparsa dopo aver lasciato la famiglia anni prima. Come se non bastasse, il suo rapporto con Kelly si fa sempre più incerto, e questo lo spaventa più di qualsiasi altra cosa.

Quando Kelly ammette di essere innamorato di lui, il loro legame è messo alla prova, e Blue deve decidere cosa conta davvero. Non vuole perdere la persona più importante della sua vita, ma il prezzo per tenere Kelly al suo fianco potrebbe essere più alto di quanto lui sia disposto a pagare.

Per fortuna, il suo soprannome in campo è Blueprint, il Prototipo: è l’unico che potrà cambiare le regole del gioco.


RECENSIONE

Nella trama della nostra vita, i nostri fili erano così intrecciati che per separarli si sarebbe dovuta disfare tutta la coperta.

S.E Harmon è un’autrice che ho già avuto modo di apprezzare per il suo stile particolare, uno stile che dosa perfettamente ironia e dolcezza, divertimento e profondità, regalandoci così la possibilità di leggere storie ricche di tematiche importanti caratterizzate da una leggerezza che spesso è ilarità.

“Blueprint” è una storia slow burn, una vicenda che affronta tematiche serie e difficili senza però affliggerci inutilmente, anzi spesso veniamo catapultati in battibecchi tragicomici o pantomime assurde. Blue e Kelly sono migliori amici da sempre, vivono un rapporto “simbiotico”, un rapporto che è amore in Kelly, un sentimento che sa non potrà mai essere corrisposto ma ne condiziona l’intera esistenza. Kelly è un personaggio atipico, un professore di fisica, un genio nerd tatuato e pieno di piercing. Sicuramente è una figura caratterizzata da una dicotomia caratteriale che riesce subito a colpirci, è un piccolo sfacciato molesto. È impertinente e spesso permaloso, pungente e auto ironico, è difficile resistere alle sue punzecchiature che esterna ma, ancora più spesso, censura nella sua mente. Sotto questa corazza di finta superficialità e svagatezza percepiamo una sofferenza che sa intenerirci, una vulnerabilità che tenta con tutto sé stesso di proteggere, decidendo di allontanare l’unico uomo che potrà mai amare, l’unico uomo che non potrà mai avere.

“Essere gay non è uno sporco segreto e trattare qualcuno in un modo in pubblico e in un altro in privato non è bello.”

Una sera, complice l’alcol e la gelosia, Blue sorpassa un limite che potrebbe distruggere un rapporto che dura da sempre, un’amicizia che è ossigeno per lui. Potrebbe perdere quella famiglia che lo ha accolto e amato come la sua non ha mai fatto. Blue è confuso e destabilizzato ma, lentamente, ci permette di vedere e comprendere cosa nasconde anche a sé stesso. Vedere Kelly con occhi diversi lo porta ad aprire la mente su pensieri che non deve assolutamente fare, permettendoci di scoprire il forte condizionamento paterno e quello di un mondo difficile e ostile, il mondo dello sport professionistico. La paura paralizzante per la sua carriera e per l’opinione pubblica lo trascinano verso un comportamento che ferisce profondamente Kelly. Blue vuole mantenere l’amicizia immutata, lui non è gay, ma i segnali che invia a Kelly sono contrastanti, lo vuole tutto per sé, non accetta che possa costruirsi una vita propria e che possa andare avanti senza di lui. Kelly  è un uomo e lui non lo vuole, ma nessuno lo può avere perché è solo suo.

Una parte di me pensa che potrei innamorarmi di te. L’orologio continuò a ticchettare. L’altra parte di me sa che sono già innamorato.

“Blueprint” è una storia bellissima che racchiude in sé la capacità di farci sorridere e sospirare di dolcezza, una vicenda che sa catturarci e farci vivere momenti di divertita dolcezza e sensualità. Una storia, un’amicizia, un amore unico e totalizzante. Bellissimo.

VOTO 5/5

Copia ARC fornita dalla CE


S.E. HARMON

La storia d’amore di S.E. Harmon con la scrittura dura da una vita. È una storia sia meravigliosa che accidentata (hanno divorziato un paio di volte), ma si sono sempre rimesse insieme. È originaria della Florida e ha una laurea e un dottorato in belle arti. Ha passato diverso tempo a scrivere richieste di fondi per le scuole. Ora trascorre le giornate a leggere avidamente narrativa romantica e a nascondersi da qualche parte per scriverla. Il suo attuale beta reader è uno spitz americano che accetta di malavoglia di essere pagato con biscotti per cani.

Potete contattarla qui:

Sito web: seharmon.weebly.com

E-mail: silkguitar2011@comcast.net

S.E. HARMON – AMAZON.IT

S.E. HARMON – AMAZON.COM