Dark

Recensione in anteprima – “LA STRADA SBAGLIATA VERSO CASA” di K.A. Merikan

TITOLO: La strada sbagliata verso casa
TITOLO ORIGINALE: Wrong way home: Criminal delights – Taken
AUTRICI: K.A. Merikan
TRADUZIONE: Alice Arcoleo
GENERE: Dark Romance
SERIE: Stand Alone
FORMATO: E-book
PREZZO: €4,99 (e-book) disponibile in KU
PAGINE: 223
DATA DI USCITA: 15 aprile 2019

ACQUISTA

Sinossi

— UNA STRADA SBAGLIATA. L’UOMO GIUSTO. —

Colin. Ama seguire le regole. Futuro dottore. Testimone di un omicidio. Prigioniero.
Taron. Survivalista. Muto. Assassino. Rapitore.

Come ogni fine settimana, Colin sta tornando a casa dopo l’università, ma è tormentato dal pensiero di non trovare mai la forza di correre un rischio solamente per seguire il percorso che ha scelto. Seguendo l’istinto, decide di prendere un’altra strada. Solamente per una volta. Quello che non sa, è che sarà l’ultima occasione in cui avrà la possibilità di scegliere.

Alla fine, fa una deviazione e si ritrova in trappola, rapito da un uomo silenzioso e imponente, con un’ascia sporca di sangue. Tuttavia, quello che sembra il suo peggior incubo potrebbe rivelarsi una via sconosciuta per raggiungere la libertà.

Taron vive solo da anni. La sua terra, le sue regole. Ha rinunciato ad avere compagnia da tempo. Dopotutto, essere legati a qualcuno è un peso. Pensa da solo ai suoi problemi, ma la notte in cui deve sbarazzarsi di un nemico, qualcuno assiste al crimine che ha commesso.

L’ultima cosa di cui Taron ha bisogno è un prigioniero che lo infastidisca. Colin non merita di morire per aver messo piede sulla sua terra, ma nemmeno tenerlo con lui è una buona idea. Solamente quando scopre che il ragazzo di città è omosessuale, si trova di fronte a un’altra possibilità. Non è quella giusta, ma lo tenta ogni volta che gli occhi stupendi di Colin lo osservano dalla gabbia.

***
“Quando Taron attaccò il collare di metallo piuttosto pesante attorno a quel collo esile e chiuse il lucchetto, il suo corpo fremette dall’eccitazione perché sapeva che quel ragazzo gli apparteneva.
Era sbagliato. Sì, lo era.
Era una sensazione fantastica? Assolutamente.”

***

Temi: prepping, stili di vita alternativi, disabilità, crimine, solitudine, nemici per gli innamorati, vicinanza forzata, pesce fuor d’acqua, gli opposti si attraggono, rapimento, sindrome di Stoccolma, problemi in famiglia


RECENSIONE

Era impossibile cambiare la propria vita senza delle conseguenze. Avevo scelto la strada sbagliata verso casa.

K.A. Merikan hanno fatto del mondo dark, della violenza e prevaricazione, uno stile unico e inconfondibile che ha saputo affascinare un largo consenso di pubblico. Nelle loro storie quasi tutti i personaggi sono uomini violenti, uomini rudi e grezzi che si discostano dalla legge. Ci immergono ogni volta in una realtà difficile e a noi molto lontana, ricca di pericolo e prevaricazione.

Quando taron allacciò il collare sul collo snello di Colin e chiuse il gancio, sentì le sue palle pronte a esplodere per l’eccitazione al pensiero che quel ragazzo gli appartenesse. Era sbagliato? Sì, lo era. Era grandioso? Assolutamente.

Colin è un ragazzo asociale, si sente intrappolato in un percorso di vita che non ha potuto scegliere. Troppe sono le aspettative e le pressioni che lentamente lo schiacciano e lo soffocano. Nessuna possibilità di scelta, tranne… quella notte.

Decidere di deviare il suo percorso lo getterà in una realtà che assume i contorni di un film horror, un susseguirsi di eventi al di fuori di ogni suo possibile controllo. Prigioniero in una gabbia tra rabbia e disperazione, vive un sentimento di desolazione nella solitudine e nel silenzio, incapace di darsi pace, vivendo ore e giorni che si dilatano senza fine. Vive un sentimento d’angoscia nell’incertezza del suo destino, un’instabilità emotiva nel terrore di venir ucciso. Ogni sua energia mentale è volta ad escogitare una scappatoia, una via di fuga dall’assassino che lo ha catturato e imprigionato come un animale.

“renderò tutto più facile.” Colin deglutì e si voltò, mettendosi in un angolo della sua minuscola prigione. “Puoi dipingerla d’oro, ma sarà sempre una gabbia.”

Taron è sicuramente un personaggio difficile da inquadrare e capire, la sua disabilità e la sua chiusura al mondo, la sua convinzione e il suo credo rendono difficile conoscerlo appieno. Fatichiamo a comprenderlo, fatichiamo a capire e spesso ad accettare le sue caratteristiche che ci paiono irrazionali se non, a volte, folli. Assistiamo all’instaurarsi di uno strano rapporto tra prigioniero e rapitore, un rapporto basato su un tornaconto personale che li spinge a raggiungere, ognuno, il proprio obiettivo. Il silenzio di Taron e le sue sporadiche gentilezze ci inducono  a cercare oltre la superficie, a ricercare qualcosa di buono che ci induca a capirlo, e forse a giustificarlo, un po’ di più. Ci riusciamo? Questo sta a voi capirlo, starà a voi decidere quanta bontà si possa nascondere in un cuore ferito e in una mente diversa.

odiava quell’uomo, ma desiderava ogni giorno la sua presenza. Quella dicotomia lo stava facendo impazzire.

Mentre i giorni scorrono e sfumano in settimane e poi mesi, assistiamo all’evolversi di un rapporto atipico, una relazione nata da bisogno e tornaconto, una finzione che diviene realtà, una realtà fragile destinata a infrangersi. Quando un incidente irromperà nella loro bolla distorta, rabbia e rancore, sfiducia e violenza si scateneranno distruggendo ogni cosa. Saranno in grado di capirsi e accettarsi finalmente?

“La strada sbagliata verso casa” è una storia che si discosta leggermente da tutte quelle a cui ci eravamo abituati a leggere di queste due autrici meravigliose, una vicenda più psicologia e introspettiva  che ha saputo portarmi a parteggiare, alternativamente, per entrambi i suoi protagonisti. Colin e Taron sono due uomini ben caratterizzati e sfaccettati, due uomini complessi e ricchi di luci e ombre, pregi e difetti, li amerete e odierete ma sicuramente vi sapranno regalare una bellissima storia. Una vicenda sul coraggio di provare, osare, rischiare, e trovare, così, sé stessi e il proprio posto nel mondo.

VOTO 5/5

Copia ARC


Annunci