Contemporaneo

Recensione-“LA GUARIGIONE” di Melissa Collins

Titolo: La guarigione
Autore: Melissa Collins
Genere: Contemporaneo LGBT
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Lunghezza: 396 pagine
Prezzo: Ebook € 4,49- Cartaceo € 12,75
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2018
AMAZON

Sinossi

Dall’Autrice New York Times and Usa Today Best Seller: Melissa Collins 
Liam Davis è un uomo senza passato, o perlomeno questo è ciò che vorrebbe far credere a tutti. Determinato a cancellare ogni ricordo della sua vita precedente, sa che ricominciare da zero è la sua unica possibilità. Liam è scappato da tutto ciò che ha sempre conosciuto, nascondendo la propria identità, la propria provenienza, il motivo della sua fuga e soprattutto chi ha dovuto abbandonare. Il suo piano funziona a meraviglia, fino al giorno in cui Parker Ryan minaccia di far luce sul mondo che ha tenuto nascosto con tanta cura.
Parker Ryan è un uomo senza futuro. Nonostante sia socio di uno degli studi legali più prestigiosi di New York, agli occhi del suo capo, il suo stesso padre, non rappresenta altro che un fallimento. Piuttosto che ignorare i desideri di suo padre, però, li insegue ciecamente, sacrificando tutto ciò che potrebbe renderlo felice sul serio.
Quando le vite di Liam e Parker si incontrano, la dura verità sulla loro identità e su chi vorrebbero diventare viene a galla nel momento più inaspettato. Mentre le loro vite si sgretolano senza rimedio, dovranno imparare ad affidarsi l’uno all’altro nel lungo viaggio verso la guarigione.

RECENSIONE

Scappare non è mai facile, e’ una delle decisioni più difficili da prendere, ed è ancora più ardua da perseguire.

Sicuramente “La guarigione” di Melissa Collins è uno di quei libri difficili da recensire, non perché non si avrebbe niente da dire ma perché diventa veramente difficile farlo senza anticipare niente degli accadimenti sviluppati nella trama. Sappiamo fin da subito che Liam è fuggito, fuggito da un luogo in cui non si sentiva più al sicuro, un’introduzione che ci apre un ampio scenario di congetture e possibilità, pensieri che, comunque, non ci preparano al dolore provato quando, finalmente, tutte le barriere crolleranno. Liam è un giovane uomo che si è ricostruito una vita, un futuro, anche se i fantasmi del passato ne condizionano ogni scelta importante, un uomo convinto di non poter amare, di non essere in grado di poter costruirsi una famiglia nella paura di non saper proteggere le persone che ama e che contano su di lui. Nel suo profondo Liam è ancora un ragazzino spaventato, confuso e in fuga, è un giovane che ha bisogno di trovare qualcuno che sappia prendere tutti i pezzetti del suo cuore e della sua anima infranti e ricomporli con fiducia e amore.

Con le sue labbra a sigillare le mie, mi domandai se i frammenti, quelli che avevano iniziato a guarire, sarebbero mai stati davvero riparati. Se così fosse stato, sapevo che sarebbe stato merito di Parker, l’uomo di cui mi stavo innamorando, l’uomo che mi stava cambiando per sempre. Lo stesso che, ne ero certo, sarebbe fuggito se mai avesse saputo la verità.

L’incontro tra Liam e Parker è il catalizzatore che li attira inevitabilmente l’uno tra le braccia dell’altro, l’attrazione fisica, la carica erotica e sensuale di ogni loro incontro li metterà di fronte a delle scelte di vita, scelte difficili ma necessarie per se stessi e per l’amore che provano. Sicuramente i problemi di Parker possono sembrarci meno pesanti di quelli di Liam, ma ciò non toglie che restano sempre e comunque una forma di abuso, un abuso psicologico che gli avvelena l’anima, soffocandolo, lentamente, giorno dopo giorno. Incontrare e innamorarsi di Liam, per Parker, è come una brezza che allontana il grigiore dalla sua vita, dandogli la forza  di crearsi un futuro migliore con l’uomo che ama.

Tutto quello che avevamo sempre desiderato era di essere amati per le nostre ferite, non per sprezzo o disinteresse verso di esse. Tutto quello che avevamo voluto era sentirci completi abbastanza da trovare la felicità, nei più semplici momenti della nostra vita. E con Parker, io ci ero riuscito.

Sicuramente “La guarigione” di Melissa Collins è un libro intenso e sofferto, una storia ricca anche di dolcezza ed erotismo che riequilibrano i momenti di paure e commozione. E’ un libro che consiglio a tutti gli amanti del genere, io l’ho letteralmente divorato in una mattina.

 

Categorie:Contemporaneo, LGBT, M/M